La storia dello Studio Astolfi

Lo Studio Legale Astolfi e Associati ha le sue radici nello studio fondato dall’avvocato Antonio Astolfi nei primi anni cinquanta quando, lasciato l’incarico di assistente di diritto internazionale presso l’Università di Pavia, decise di avviare l’attività professionale a Milano coltivando l’originario interesse per il diritto commerciale internazionale e ponendo le basi di un’attività che si è ulteriormente arricchita quando, negli anni sessanta, maturò un forte interesse per il diritto farmaceutico ed il diritto sanitario.
All’attività forense l’avvocato Antonio Astolfi affiancò, da subito, l’impegno per l’approfondimento scientifico, fondando, nel 1962, la rivista “Diritto comunitario e degli scambi internazionali” e poi, nel 1968, la rivista “Rassegna di diritto farmaceutico” che ancor oggi, dopo più di quarant’anni, è curata dallo Studio, nella sua nuova veste di “Rassegna di diritto farmaceutico e della salute”, avendo progressivamente ampliato la sua attenzione verso i temi afferenti, in senso lato, la tutela della salute.

Sono ancora queste le principali aree d’attivitĂ  dello Studio che spaziano dal diritto civile, commerciale e bancario al diritto farmaceutico e sanitario, con l’obiettivo di offrire ai clienti prestazioni complementari e tali da soddisfare compiutamente le richieste d’assistenza. In ciò è maturata anche una progressiva vocazione verso i temi d’interesse per l’industria farmaceutica e cosmetica, coltivata, in particolare, dall’ingresso in studio del figlio avvocato Andrea Astolfi, professore di diritto commerciale presso l’UniversitĂ  di Pavia, e dall’avvocato Sonia Selletti specializzata in diritto farmaceutico e con una pregressa esperienza come responsabile dell’ufficio legale di un’azienda farmaceutica. 
Da ciò l’evoluzione dello Studio verso l’attuale Studio Legale Astolfi e Associati; uno Studio che, negli anni, si è sviluppato ed arricchito grazie all’attività dei propri professionisti, ai rapporti in essere con molti altri colleghi nelle maggiori città italiane ed alle relazioni internazionali avviate e consolidate, che consentono di seguire le esigenze dei clienti sia italiani sia stranieri.